Le sfilature complesse

Il Punto spirito
Il Punto spirito fa parte dei “punti a giorno quadrettati”. Si definiscono così i lavori eseguiti su un tessuto che in seguito alla sfilatura di trama e ordito si è trasformata in un reticolato di vuoti e pieni su cui si eseguono varie forme di ricamo a p.to rammendo, p.to tela, pizzo a reticello, etc.

Sfilatura del  Punto spirito

Farò due esempi: ad angolo e a rombo.
Il metodo della sfilatura che Vi propongo è una mia personale elaborazione di quello classico. Pensando alla fatica di contornare la sfilatura prima di tagliare i fili ho deciso di fare il contrario: prima tolgo i fili e poi eseguo la saldatura dei contorni.

Sfilatura ad angolo per una misura di 4 fori per lato togliendo 8 fili e lasciandone 8.

Togliere un filo ad angolo retto per una misura di almeno 3 cm. inferiore a quella stabilita ( questo per non dover cambiare misure finite in fase di lavorazione. Es: angolo cm. 10x 10: sfilo un angolo di cm.7×7 che poi allungherò in fase di sfilatura.)

sfilatura del primo filo ad angolo.
Tagliare 7 fili sul lato verticale dell’angolo ( 1 è gia tagliato) a circa
1 cm. dal filo orizzontale.
Tirare i 7 fili fino al margine della sfilatura
Tagliare 7 fili sul lato orizzontale dell’angolo e tirarli come sopra.

Si formeranno due sfilature ad angolo con un quadretto forato sul vertice.

Sulle due sfilature saltare 8 fili dopo il quadretto forato e tagliare 8 fili
rasente il margine superiore della sfilatura

Continuare alternando 8 fili lasciati e 8 fili tagliati.
IMPORTANTE : la sfilatura deve terminare sempre con un quadretto vuoto e va eseguita sul rovescio del lavoro.

Arrivati alla fine della sfilatura la si allunga di un multiplo di 8 fili fino a raggiungere il numero di 4 quadretti forati compreso quello d’angolo.

Ripetere il taglio dei fili sull’altro lato.
  Sfilatura dell’angolo.

Per continuare la sfilatura senza incorrere in errori di taglio Vi consiglio di sfilare l’ultimo filo del quadretto successivo e da questo sfilare a ritroso gli altri 7 fili.

 

Sfilare in orizzontale i fili di ciascun quadretto vuoto fino al margine  de
lla 2^  sfilatura verticale.
Sfilare l’ultimo filo orizzontale del 2° quadretto vuoto.
Sfilare gli altri 7 fili.
Sfilare in verticale i fili di ciascun quadretto vuoto come eseguito per il
lato orizzontale.

Sfilatura a rombo con 5 fori x 5 fori lungo le diagonali.

 

Si parte dal centro del rombo.Si tirano i fili in croce.
Al centro si tagliano 3 fili a dx e 4 fili a sx della diagonale verticale per
un totale di 8 fili.
Sfilare verso l’alto e verso il basso
Tagliare i fili sulla diagonale orizzontale.
Sfilare.
Iniziare il taglio dei fili a dx e a sx, in alto e in basso, saltando 8 fili e
tagliandone 8 fino a raggiungere un totale di 5 fori.

ATTENZIONE: tagliare i fili a metà dell’altezza della sfilatura per avere un po’ di filo per le saldature.
Sfilare un quarto di rombo per volta.

Tirare l’ultimo filo del 2° quadretto verticale e di quello orizzontale fino
a farli combaciare.
Tirare i rimanenti 7 fili sull’incrocio dei due fili prima in
basso e poi in alto.

Ripetere l’operazione sul lato opposto ( 2° quarto)

Sfilatura completata sulla metà inferiore del rombo.
Sfilare con la stessa tecnica i due quarti superiori.

A sfilatura completata si tagliano i fili a 1 cm. dal bordo della sfilatura e si appiattiscono con il ferro da stiro e un po’ di appretto spray.

Sul dritto si esegue un punto asola lungo tutti i bordi entrando con l’ago in ogni filo di trama e ordito sia sui quatretti vuoti che sulle righe sfilate.
Si ritagliano i fili eccedenti sul rovescio della rifinitura.

Esempio di rifinitura della sfilatura del p.to spirito.

Si mette a telaio e si esegue il punto spirito.

Esempio di p.to spirito a forma di rombo eseguito su bisso di
di lino.

 

Esecuzione del punto spirito
Il punto spirito si esegue a telaio con un filo di grossezza adeguata al tessuto su cui ricamare.

Usate:

Sui tessuti grezzi pesanti Ritorto fiorentino o perlè n° 25
Su lino pesante  a trama regolare Ritorto fiorentino o perlè n° 12
Su lino di media pesantezza (tovaglie) Filo da Ricamo n° 25
Su tessuti a trama sottile Filo da Ricamo n°30
Su bisso Filo da Ricamo n° 3

I filati perlè, ritorto fiorentino e ricamo n° 25 offrono una svariata gamma di colori.
I fili da Ricamo n° 30 e 35 esistono solo nei colori classici: bianco, neve, avorio ed ecrù.
Potete usare anche il filo moulinè a due capi, ma essendo meno resistente la lavorazione esige una manualità molto delicata. Questo filo è indicato per lavori su bisso.

Per l’esecuzione del punto Spirito ho usatato il moulinè a due fili in colori contrastanti per evidenziare i vari passaggi.

La rifinitura dei bordi

I bordi si rifiniscono  a p.to asola eseguito sul dritto del lavoro

Esecuzione del p.to asola

 

Chiudete ogni filo di tessuto con un p.to asola.
In angolo eseguite un p.to sbiego.
Profilate tutti i lati.
Ritagliate i fili sul rovescio.

Esecuzione del p.to Spirito su un quadretto centrale

 Iniziate ad eseguire un p.to rammendo su due colonnine di 2 fili ciascuna.

 

Chiudete la prima barretta entrando con l’ago al centro dei 4 fili.
Passate sul lato successivo.
Iniziate il p.to rammendo sulla 2 ^ colonnina
Terminata la barretta del 2° lato passate sul 3°.
Terminata la barretta del 3° lato passate sul 4°.
Eseguite il p.to rammendo fino a metà del 4° lato.
Puntate l’ago a metà del 3° lato (il ragnetto si esegue a ritroso sui lati già fatti).
Uscite sul retro e tornate sul dritto tra l’incrocio del 4° e 3° lato.
Puntate l’ago al centro del 2° lato.
Uscite sul retro e tornate sul dritto tra l’incrocio del 3° e del 2° lato.
Puntate l’ago al centro del 1° lato
Eseguite l’incrocio.
Fate passare l’ago sotto il filo del 1° passaggio.
Tirate il filo a sx.
Chiudete il p.to rammendo come vedete nell’immagine.
Continuate il p.to rammendo fino a ricoprire la 4^ barretta.
P.tp Spirito completato.

Esecuzione del p.to Spirito  eseguito sui bordi

Iniziate la prima barretta.
Ricoprite la 2^.
A metà della 3^ barretta eseguite il ragnetto.
Primo passaggio del ragnetto.
Sul terzo lato puntate l’ago sul bordo.

 

Esecuzione del P.to Spirito d’angolo

Iniziate la prima barretta.
A metà della 2^ barretta eseguite il ragnetto.

 

Sul 2° e 3° lato puntate l’ago sui due bordi d’angolo.

 

Vista d’insieme dei 3 quadretti con 4, 3 e 2 barrette eseguite a p.to rammendo.

Potete creare dei motivi di fantasia chiudendo i ragnetti in diagonale o solo sugli angoli e lasciando a p.to rammendo tutti gli altri.
Sui quadretti di tessuto si possono ricamare motivi a p.to vapore come quelli classici del p.to Antico e creare anche qui dei motivi geometrici di Vostra fantasia.

4 Commenti a “Le sfilature complesse”

Lascia un Commento

*

I vostri commenti
Sponsor